EVENTI in PROGRAMMA

Meteo Windy.com

rilevazioni satellitari
Folklore Personaggi Trapanesi Sezione dedicata ai libri Pagina dedicata alle foto di Trapani e Provincia La pagina delle ricette tipiche trapanesi

Volti dei Misteri

DSC_0799.JPG

troviamola

il 26 ottobre è
il tuo compleanno

Gallery

Calatafimi_-_Festa_del_Crocifisso_-_15.jpg 10191.jpg IMGP5859.JPG IMGP2269.JPG ALCAMO_Calata_al_Santuario_DSC_0223

Registrati

Chi c'é online

20 visitatori online
2 ospiti, 18 bots, 0 membri

Numero sottoscrittori

    549

Garibaldi e le Egadi – Un concorso per poesia per il 150° anniversario dello sbarco


Pittura e Poesia per celebrare il 150° del passaggio di Garibaldi dalle Isole Egadi. Nell’ambito delle iniziative che si svolgeranno nell’Arcipelago delle Egadi per ricordare Garibaldi e i Mille nel 150° anniversario dello sbarco e dell’Unità d’Italia, il Comune di Favignana – Isole Egadi, in collaborazione con le Associazioni e i Comitati di Favignana, Levanzo e Marettimo, sta programmando un concorso di Pittura e di Poesia avente come tema Garibaldi e il passaggio dalle Egadi. I lavori in Pittura saranno messi in mostra dall’8 all’ 15 maggio e le migliori Poesie saranno pubblicate in un libretto commemorativo.

Le Isole Egadi (Favignana, Levanzo e Marettimo) rivendicano un ruolo, anche se minore, nel contesto storico dello sbarco a Marsala di Giuseppe Garibaldi e i Mille. Nelle giornate del 10 e 11 maggio 1860 i due vapori “Piemonte” e “Lombardo” costeggiarono l’arcipelago e tanti sono stati gli scrittori memorialisti che scrissero cosa avvenne nei pressi delle Egadi prima dello sbarco. Ad esempio bisogna ricordare che la decisione di sbarcare a Marsala fu presa da Garibaldi proprio fra Marettimo e Favignana; oppure va rivalutato il ruolo del pescatore Antonino Strazzare, di Favignana, chiamato dai garibaldini “uomo tonno” che, suo malgrado, entrò nella storia per aver guidato con la sua paranzella da pesca i Mille nel fatidico sbarco nella città lilibetana e ricordato solamente da una stradina a Favignana la “Via Pilota di Garibaldi”. Ed anche ricordato il ruolo di Sebastiano Caligarsia, favignanese, che fin dalla partenza da Quarto seguì Garibaldi fino a morire nella battaglia di Calatafimi. Nonché il ricordo dei tanti figli dell’arcipelago delle Egadi che si unirono a Garibaldi subito dopo Marsala per contribuire ad Unire l’Italia.

Articoli correlati:

Share Button

Devi essere collegato per poter inserire un commento.