MeteoSat

immagine satellitare
Folklore Personaggi Trapanesi Sezione dedicata ai libri Pagina dedicata alle foto di Trapani e Provincia La pagina delle ricette tipiche trapanesi

Volti dei Misteri

DSC_0828.JPG

troviamola

il 26 ottobre è
il tuo compleanno

Appuntamenti

Foto gallerie

Fico_Valderice_Sagra_Pane_Casareccio_014 Paceco-1983-034 146_san_vito_la_sfilata_2009_dsc_6362.jpg Carnevale_Valderice_2009_0629.JPG Vuitton_s_CUP-inaugurazione-DSC_0025.JPG 010_vita_murales.jpg La_Fardelliana_1984_nr_1_068 0022_Locogrande_I_cosi_ruci_di_na_vota 205-festa_san_vito_2009_sbarco_e_processione011.jpg Trapani_Invittissima_e_Fedelissima_001 IMGP5928.JPG Coro_delle_Egadi_-092.jpg Trapani-Palazzo_della_Prefettura-008.jpg Trapani-Bagni_pubblici-006.jpg Mura_di_Tramontana_Come_era_76 357_buseto_palizzollo_sagra_cassatelle.jpg laser_racing_2009_061 La_Fardelliana_1984_nr_1_145 DSC_0907.JPG

Musica trapanese: VULISSI ESSIRI Jò cantata da Roberta e Adriana Prestigiacomo

Un brano cantato da Roberta ed Adriana Prestigiacomo titolato “Vulissi erriri jò. [testo] Vattinni Ahi ahi, Ahi ahi …Cosi chi sentu! A tutti i banni si parla di tia cu t\’assicuta, cu ti cutulìa, E cu, ti runa na rosa e tu in canciu na scattusaria E ora chi sugnu na ranni signura Tu, vulissi stari cu mìa! Vattinni, Vattinni, Vattinni! Un sacciu dunni misi la pacenzia Vattinni, vattinni, vattinni… Mi sentu un putiaru, chi un fa chiù chirenza! E tu, c\’a facciuzza piatusa \”Jo pessi la testa pi tìa\” Jo ricu chi tu ci l\’hai ancora appizzata camina, vota tunnu e firrìa! Vattinni, Vattinni, Vattinni! Un sacciu dunni misi la pacenzia Vattinni, vattinni, vattinni… Mi sentu un putiaru, chi un fa chiù chirenza! Ma quannu mi talìu o funnu di lu cori nun c\’è mancu chiù largo pi mia… com\’haio a fari cu stu latru d\’amuri chi lu me amuri addisia?

[Traduzione] Vattene Ahi ahi, cose che sento dappertutto si parla di te chi ti caccia, chi t\’insegue e chi, ti dona una rosa e tu in cambio un dispetto e ora che sono una gran donna tu, vorresti stare con me? Vattene, vattene, vattene non so più dove ho messo la pazienza Vattene, vattene, vattene mi sento un bottegaio che non fa più credito E tu, con il viso supplichevole \”Ho perso la testa per te\” Io credo che ce l\’hai ancora attaccata cammina, cambia strada, vai a farti un giro! Vattene, vattene, vattene non so più dove ho messo la pazienza Vattene, vattene, vattene mi sento un bottegaio che non fa più credito …Ma quando mi guardo in fondo al cuore non c\’è neanche più spazio per me come devo fare con questo ladro d\’amore che il mio amore desidera…?


Visualizza in altra scheda


Articoli correlati:

Devi essere collegato per poter inserire un commento.