EVENTI in PROGRAMMA

Meteo Windy.com

rilevazioni satellitari
Folklore Personaggi Trapanesi Sezione dedicata ai libri Pagina dedicata alle foto di Trapani e Provincia La pagina delle ricette tipiche trapanesi

Volti dei Misteri

DSC_0759.JPG

troviamola

il 26 ottobre è
il tuo compleanno

Gallery

0055_Locogrande_I_cosi_ruci_di_na_vota 192_Trapani_Ronciglio.jpg Carnevale_Valderice_2009_0642.JPG Paceco-1983-008.jpg Coro_delle_Egadi_-290-Malta-La_Valletta-Marzo_1987.jpg

Registrati

Chi c'é online

24 visitatori online
4 ospiti, 20 bots, 0 membri

Numero sottoscrittori

    551

Nominati “Cavalieri Nobili” i 50 PICCIOTTI DI BUSETO ed il Poeta Giuseppe Vultaggio

Antonino Poma e Giuseppe Vultaggio

“In occasione della Presentazione del libro “I PICCIOTTI DI BUSETO” svoltasi al “Centro Diurno per Anziani” a Buseto Palizzolo, lo storico e genealogista – ufficiale dei carabinieri nella riserva – autore del libro, ha consegnato la nomina di Cavaliere Nobile, titolo nobiliare e non cavalleresco concesso da S.A.R. il Principe Reale Don Lorenzo III Capo di Nome e d’Arme della Real Casa Zaccaria, ai discendenti maschi primogeniti dei cinquanta “Picciotti” busetani , che parteciparono alla storica battaglia di Calatafimi. Il titolo nobiliare di Cavaliere è stato consegnato dal Dr. Antonino Poma, a nome di S.A.R. il Principe Don Lorenzo III, anche al presentatore Giuseppe Vultaggio, per la sua lunga carriera artistica e letteraria.

La famiglia di S.A.R. il Principe Reale Don Lorenzo III, una delle più antiche di Monte San Giuliano, discende dall’illustre Casata degli Zaccaria di Genova, celebre nei fasti della Repubblica per aver esercitato per lungo tempo il dominio delle isole Sporadi nel mar Egeo, e sulla città di Focea nel Dodecaneso (sites.google.com/site/pomadisansaverio/ – www.accademia-internazionale-umanitaria-opere/). Sentenze irrevocabili, perché passate in cosa giudicata secondo la legge italiana, hanno confermato le legittime prerogative e spettanze dell’ultimo di sua Casa, il Principe Don Lorenzo III. Il Principe è legalmente investito della qualità di soggetto di diritto internazionale e delle prerogative sovrane connesse allo “jus maiestatis” e allo “jus honorum”, con la facoltà di conferire, rinnovare, riconoscere titoli nobiliari con o senza predicato, stemmi gentilizi.”

La sentenza

Articoli correlati:

Share Button

Devi essere collegato per poter inserire un commento.