EVENTI in PROGRAMMA

Meteo Windy.com

rilevazioni satellitari
Folklore Personaggi Trapanesi Sezione dedicata ai libri Pagina dedicata alle foto di Trapani e Provincia La pagina delle ricette tipiche trapanesi

Volti dei Misteri

DSC_0761.JPG

troviamola

il 26 ottobre è
il tuo compleanno

Gallery

IMGP2397.JPG DSC_0803.JPG PV (148).jpg IMGP3751.JPG Carnevale_Valderice_2009_0696.JPG

Registrati

Chi c'é online

20 visitatori online
0 ospiti, 20 bots, 0 membri

Numero sottoscrittori

    553

CALATAFIMI: Musical Il sogno di Giuseppe realizzato dalla Coop Etica e Soc Olimpia

Oltre sessanta talenti locali nel Musical organizzato dalla cooperativa Etica e l’Associazione sportiva Olimpia

CALATAFIMI – SEGESTA. Oltre sessanta artisti fra cantanti, ballerini, attori, musicisti hanno incantato per due sere il pubblico del teatro Alhambra (via XV Maggio) nei giorni 2 e 3 Gennaio, con il Musical “Il Sogno di Giuseppe”, realizzato dalla Cooperativa Etica e dalla società sportiva Olimpia.

Un Kolossal realizzato da numerosi talenti locali che hanno dato vita ad uno spettacolo senza precedenti, accogliendo mille e duecento spettatori nelle prime due serate d’esordio e obbligando gli organizzatori a predisporre altri due spettacoli previsti per domenica 13 Gennaio (alle ore 17 e alle ore 21 sempre al teatro Alhambra) per soddisfare le numerose richieste e prenotazioni.

Il sogno di Giuseppe è la rappresentazione di una saga, quella della famiglia di Giacobbe, che con le sue dinamiche relazionali, ripropone i temi fondamentali dell’amore, dell’odio e del perdono, ed evidenzia problematiche sociali come la povertà e l’emigrazione, di particolare interesse e attualità.

La storia è quella di Giuseppe, penultimo dei dodici figli di Giacobbe, venduto dai fratelli come schiavo e divenuto poi, grazie alla sua grande saggezza, governatore d’Egitto.

Il Musical, portato in scena dalla Cooperativa sociale di promozione umana “Etica” in collaborazione con la società sportiva “Olimpia”, è un sapiente dosaggio di ironia e commozione, leggerezza e drammaticità, che ha incantato il pubblico, che ha premiato gli attori con oltre un quarto d’ora di applausi, facendo rivivere l’atmosfera di un mondo antico, spesso dimenticato, grazie alla cura nei dettagli nella realizzazione dei costumi, del trucco e delle scenografie.

“Ciò che mi ha particolarmente colpito – afferma Luciano Internicola, presidente della cooperativa Etica – è la grande collaborazione, lo scambio di competenze ed esperienze. Abbiamo creato dei legami – prosegue Internicola – fra i diversi talenti, ma anche con la cittadinanza, intesa come impresa di comunità”.



Articoli correlati:

Share Button

Devi essere collegato per poter inserire un commento.