EVENTI in PROGRAMMA

Meteo Windy.com

rilevazioni satellitari
Folklore Personaggi Trapanesi Sezione dedicata ai libri Pagina dedicata alle foto di Trapani e Provincia La pagina delle ricette tipiche trapanesi

Volti dei Misteri

DSC_0778.JPG

troviamola

il 26 ottobre è
il tuo compleanno

Gallery

foto-Anna-Palazzo-0903-Trapani_-_Mattanza_imbarcazione_per_i_turisti.jpg 15_-_foto_libro_L_odore_della_cera_Giovanni_Cammareri 049_san_vito_la_sfilata_2009_dsc_6285.jpg IMGP5470.JPG 015-Trapani-La_Torre_di_Nubia.jpg

Registrati

Chi c'é online

22 visitatori online
5 ospiti, 17 bots, 0 membri

Numero sottoscrittori

    547

UMMARI: Fiaccolata contro la violenza pro Don Michele Di Stefano di Lilli Genco

Lilli Genco – responsabile stampa della Diocesi di Trapani – vuole condividere la cerimonia di commemorazione che si è tenuta il 21 Marzo 2013 (al termine della fiaccolata che si è snodata per oltre tre chilometri) davanti alla chiesa di Ummari in ricordo di don Michele Di Stefano. E’ stato un momento intenso, partecipato e commosso cui hanno partecipato sentitamente i parrocchiani di don Michele, tutte le autorità civili, i preti, rappresentanti di associazioni e movimenti, i familiari: il fratello e i nipoti del prete ucciso.

Il corteo che è giunto in preghiera, è stato accolto dai membri del club di “Gli irriducibili” in piedi sui loro quad ( alla fine della celebrazione hanno reso omaggio al sacerdote con “un’accelerata”) che facevano da ala insieme a tante persone che sono giunte al baglio appositamente per la cerimonia. Nella chiesa, pure in preghiera, aspettavano l’Amministratore apostolico Alessandro Plotti con alcuni sacerdoti e fedeli di Ummari. Quindi all’esterno, sul sagrato illuminato, è iniziata la semplice commemorazione.

Un video realizzato dai giovani di Fulgatore e Ummari ha raccontato la vita di don Di Stefano: quella ministeriale, dal momento della sua ordinazione nel 1965 fino alle ultime iniziative, e quella fatta di tanti momenti vissuti insieme alla sua gente.

Quindi i canti e le testimonianze, interrotte spesso dalla commozione.

Sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di Erice e il direttore della Coldiretti provinciale di cui don Michele è stato assistente spirituale per più di quarant’anni ma soprattutto sono stati i ragazzi protagonisti commossi e partecipi della cerimonia: hanno cantato e suonato le canzoni preferite dal loro parroco, hanno letto messaggi sulla non-violenza, poesie, articoli di giornali.

Vi allego una poesia di una ragazza, Serena, con cui, a nome della comunità si giustizia per l’efferato omicidio dal titolo “grido” e la bella lettera-ricordo di tre ragazze di Ummari a padre Michele che è stata salutata da un applauso scrosciante.

Infine l’intervento dell’Amministratore apostolico e la benedizione finale.

“Ci domandiamo ancora perché tutto questo sia successo e vorremmo in qualche modo avere una risposta, non tanto per chiudere la vicenda, ma per farcene una ragione – ha detto l’arcivescovo Plotti – Vogliamo ricordare don Michele con tutto l’affetto. Questa fine crudele rimane il mistero più grande che ci portiamo nel cuore. Lo affidiamo al Signore perché lo ammetta nella schiera dei santi e continui a proteggerci con questa sua morte che rimane un mistero subìto non si sa perché, che è scritto nel mistero della libertà e delle coscienze delle persone. Delinquere diventa una forma di aggressività e violenza che dobbiamo combattere con forza perché prevalga la fraternità e la pace, sul suo esempio diamoci da fare tutti: sarà il modo migliore per ricordarlo, per ricordare il suo sacrificio che è scritto nel mistero di grazia, di luce ma anche di buio che a volte prende la mente di tante persone che scelgono la strada della violenza e della crudeltà”.

Infine dopo le ultime parole del vescovo e l’ultimo applauso mentre la gente gridava “Viva don Michele”, il vicario generale Liborio Palmeri che ha condotto la fiaccolata, ha ringraziato i fedeli di Fulgatore e Ummari per il loro coinvolgimento e soprattutto i giovani per la cura con cui hanno organizzato il momento commemorativo dicendo: “si faccia luce sul delitto come la luce della fiaccole stasera ha illuminato le strade buie di questa terra”.


This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery


Articoli correlati:

Share Button

Devi essere collegato per poter inserire un commento.