EVENTI in PROGRAMMA

Meteo Windy.com

rilevazioni satellitari
Folklore Personaggi Trapanesi Sezione dedicata ai libri Pagina dedicata alle foto di Trapani e Provincia La pagina delle ricette tipiche trapanesi

Volti dei Misteri

DSC_0814.JPG

troviamola

il 26 ottobre è
il tuo compleanno

Gallery

351_buseto_palizzollo_sagra_cassatelle.jpg pan (100).jpg IMGP5286.JPG La_Fardelliana_1984_nr_1_076 ALCAMO_Calata_al_Santuario_DSC_0219

Registrati

Chi c'é online

70 visitatori online
1 ospiti, 69 bots, 0 membri

Numero sottoscrittori

    545

La Processione del Giovedì Santo di Marsala

 

Testo tratto dal sito «www.misteri-di-trapani.it» al quale potete accedere per una visualizzazione completa

Questa processione ha la particolarità di essere l’unica, in provincia di Trapani, ad avere mantenuto l’aspetto delle antiche rappresentazioni teatrali: i gruppi sono composti da cittadini marsalesi che recitano, mentre percorrono le vie della città.

Le origini – Dal Medioevo in poi, era molto comune la recita di passi della Bibbia davanti ai sacrati delle chiese. Naturalmente erano rappresentazioni popolari, senza alcuna prerogativa artistica ma permettevano di raccontare la Bibbia al popolo, generalmente incapace di leggere. La Confraternita di Sant’Anna – La nascita della Processione del Giovedì Santo a Marsala si deve alla Confraternita religiosa di Sant’Anna. Questa aveva il compito di visitare le chiese di Marsala, dopo la Messa del Crisma: la messa che si svolge ogni giovedì santo, nella quale si benedice il crisma, l’olio santo, che verrà poi usato durante il corso dell’anno. Per l’occasione, i confrati di Sant’Anna usavo vesti bianche e portavano con sé la statua del Cristo Morto. La processione, così come la conosciamo oggi, prese forma nel 1755. Ancora oggi la Processione del Giovedì Santo è organizzata dalla Confraternita di Sant’Anna. Descrizione – Ogni anno la processione parte, intorno alle 14.00 circa, dalla Chiesa di Sant’Anna, attraversa le vie del centro e, in serata, si ritira nella stessa chiesa. La processione è aperta dalle confraternite religiose che sfilano in preghiera, prima fra tutte quella di Sant’Anna. A seguire, i quadri viventi che rappresentano i momenti più significativi della Passione di Cristo: l’ingresso a Gerusalemme, i dialoghi con gli apostoli, l’incontro con Pilato ed Erode, l’arresto, la flagellazione, la strada verso la crocifissione con le cadute, e via dicendo fino ad arrivare alla morte. Come i Misteri di Trapani, anche la Processione del Giovedì Santo di Marsala prevede la presenza della statua del Cristo Morto e di una splendida statua della Madonna Addolorata che piange la morte del figlio e che sarà la protagonista della processione che si svolge, sempre a Marsala, il giorno dopo. Concludono la processione la banda musicale e la folla di fedeli.

Le foto della processione

This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery


Articoli correlati:

Share Button

Devi essere collegato per poter inserire un commento.