EVENTI in PROGRAMMA

Meteo Windy.com

rilevazioni satellitari
Folklore Personaggi Trapanesi Sezione dedicata ai libri Sezione dedicata alle foto del sito Pagina dedicata alle foto di Trapani e Provincia La pagina delle ricette tipiche trapanesi

Volti dei Misteri

DSC_0843.JPG

troviamola

il 26 ottobre è
il tuo compleanno

Gallery

Paceco-1983-145 Trapani-022-Militari_che_giocano.jpg Paceco-1983-017.jpg Trapani-Dogana-016.jpg Paceco-1983-097.jpg

Registrati

Chi c'é online

48 visitatori online
4 ospiti, 44 bots, 0 membri

Numero sottoscrittori

    543

Libri: LA MATTANZA pesca sacra – di Beatrice Torrente

La copertina del libro

Ringrazio il caro amico Nino Barone, per avermi fornito questo libro, e soprattutto la Signora Beatrice Torrente, autrice del libro che la Signora Rosa Maria Ancona per la disponibilità concessami per la pubblicazione del libro.

LA MATTANZA pesca sacra

La pubblicazione di questo libro nasce dalla ricerca di notizie per la realizzazione della pagina, già pubblicata, sulla Mattanza.

Nell’ultima di copertina Marco Lucio Papaleo scrive:

“La Tonnara” è formata da un sistema di camere con robuste reti che vengono estese per alcune miglia marine.
Nel mese di maggio, periodo dell’amore, i tonni si avvicinano alla riva e quì i pescatori li costringono ad entrare nel sistema delle reti doviziosamente preparate

Dapprima uno sbarramento taglia loro la via, quindi vengono diretti nell’intrigo delle reti, sino all’ultima camera, detta della “morte”.
Quando quest’ultimo scomparto è intasato dai tonni, inizia la “Mattanza”.
Le barche dove verranno stivati i grossi tonni si dispongono fino a formare un quadrato chiuso da ogni lato. Il capo mattanza, dall’arabo “Ras”, è chiamato il “Rais”.
Egli ordina, perentoriamente, che la camera della morte venga chiusa.
Le reti vengono progressivamente portate alla superficie del mare; i tonni arpionati dai pescatori si dibattono disperatamente cercando inutilmente di scampare. Le acque si tingono di rosso.
Le alte grida dei pescatori accompagnano la strage dei tonni. Il rituale si sussegue con cadenze precise.
Canti sacri e profani si alternano rendendo “mitico” il luogo della “mattanza”…

Articoli correlati:

Share Button

Devi essere collegato per poter inserire un commento.