EVENTI in PROGRAMMA

Meteo Windy.com

rilevazioni satellitari
Folklore Personaggi Trapanesi Sezione dedicata ai libri Sezione dedicata alle foto del sito Pagina dedicata alle foto di Trapani e Provincia La pagina delle ricette tipiche trapanesi

Volti dei Misteri

DSC_0820.JPG

troviamola

il 26 ottobre è
il tuo compleanno

Gallery

009_vita_murales.jpg           Saline-013.jpg Coro_delle_Egadi_-261.jpg Archivio_Fundaro_via_barone_sieri_pepoli.JPG

Registrati

Numero sottoscrittori

    542

Edicola: LUMIE DI SICILIA – Nr. 168 – Novembre 2022

 


Da questo articolo i precedenti numeri di:
LUMIE DI SICILIA
Periodico dell’A.Cu.Si.F.
Associazione Culturale Sicilia Firenze
Ringrazio Mario Gallo per questa opportunità
(clicca sul logo per visualizzarlo e leggerlo)
Cerca all’interno dell’EDICOLA

PRESENTAZIONE del numero 168 di Lumie di Sicilia – novembre 2022.

E’ il mese dei Morti, ai quali dedichiamo la copertina, ricordandone anche la connotazione siciliana di “festa” dei bambini che li attendono portatori di doni:
a pagina 3 Giovanni Cammareri illustra la storia delle pupe di zucchero;
a pagina 18 Giovanna Caccialupi ci offre un bozzetto popolare della giornata del 2 novembre.

A pagina 2, col sommario, un ricordo di Mario Tornello, (1927/2010) cultore delle cose di Sicilia, artista siciliano trapiantato a Roma.

Queste ultime settimane ci hanno riservato rovinose alluvioni in ogni parte del Paese; ne ha tratto spunto Siriana Giannone per richiamare quella del 1902 che investì la zona di Modica (4-5)

Una pagina, la 6, accoglie rime di vari autori.

Nelle pagine 11-12 uno stralcio della corrispondenza, durante la Prima guerra mondiale, fra un padre e un figlio di Modica tratto da uno studio filologico del prof. Giulio Scivoletto dell’Università di Catania, “Italiano popolare in Sicilia nella Grande Guerra”, sul Bollettino del Centro di studi filologici e linguistici siciliani: s’intravedono angosciose vicende di vita e primitivo livello di alfabetizzazione.

Roberto Tripodi s’inoltra (13-14) nell’intricata ricostruzione delle indagini sull’uccisione del commissario Cataldo Tandoy nel marzo 1960 ad Agrigento, cogliendovi un atteggiamento omertoso delle istituzioni.

Un deamicisiano bozzetto di vita è tracciato (14) da Elio Piazza.

Bia Cusumano, brillante scrittrice che… prosa poetando, torna (15-17) con un racconto, “Il filo rosso”, un’avvincente storia alimentata da scorrevolezza e intensità narrativa, che si muove lungo un itinere tracciato da un filo conduttore, significativamente rosso, fino ad un congruente finale a sorpresa.

Recensioni:
- Marco Scalabrino (7-9) ci introduce nel mondo fantastico creato da Giovanna Fileccia, “Aneris piccola sirena ribelle, una sirena minuscola quanto un granello di sabbia che insieme al suo popolo viveva dentro una conchiglia nelle acque del mare Mediterraneo”.
- Gaspare Agnello (10-11) si dedica al romanzo “IL CARRETTIERE DI SAMPERI”, con il quale Mario Messina ha voluto ricordare il carrettiere-poeta “Francesco Sciotto, uomo umile e buono che, con sagacia e intelligenza, diede voce ai bisogni dei poveri in una terra in cui erano i ricchi a godere di privilegi”.
- Lorenzo Spurio propone (21-22) un ricordo del poeta toscano Veniero Scarselli (1931-2015)
- Nino Motta presenta (23-24) il romanzo di Carmelo Aliberti “Il mio mondo finirà con te” in cui il protagonista del romanzo, alias Aliberti, si sofferma ampiamente, con uno stato d’animo che oscilla tra il disprezzo e l’invettiva contro i detentori del potere e l’amarezza e il dolore per le condizioni di vita degli umili e degli oppressi.
Last but not least… Domenico Trovato…viviseziona (29-30) un’opera di viva e drammatica attualità, Magog di Paolo Ponzù Donato. ll romanzo intercetta la storia di un ragazzo ghanese di nome Nana e della sua amica Amira, l’io narrante, che si misurano con quattro destabilizzanti esperienze , all’interno di un travagliato percorso di migrazione.

A pagina 18: i vespi siciliani

Alle pagine 19-20 Siriana Giannone aggiunge un altro accorato anello alla collana delle sue indagini sulla sorte dei nostri ragazzi mandati al macello dalla folle guerra fascista.

Dagli USA (25-26) il nostro amico Anthony Di Pietro ci invita alla “Festa del ringraziamento”, quella in cui è d’obbligo …fare la festa al tacchino.

Santo Forlì ci guida in una delle sue escursioni domenicali, questa volta nella zona del fiume Anapo (27).

A pagina 28 altre schede di siciliani mandati al confino durante il regime fascista nella rubrica “il confino: luogo di villeggiatura (secondo una disinvolta pennellata di un alto esponente politico): per non dimenticare!

In appendice la traduzione in siciliano della seconda parte del quinto libro dell’Iliade Luigi Nastasi.

Buona lettura e cordiali saluti,
Mario Gallo

Per consultare un qualunque numero di Lumie di Sicilia si può copiare il seguente indirizzo sul browser internet

http://www.lumiedisicilia.eu/numeri/lumiedisiciliaQQQ.pdf

e sostituire a QQQ un numero tra 1 e 150. Per esempio
http://www.lumiedisicilia.eu/numeri/lumiedisicilia59.pdf per il numero 59.

SU: Trapaninostra.it
la raccolta di lumie di sicilia con 148 numeri e 14 supplementi + i vespi siciliani (I e II parte)
Per aprire: nello spazio “Inserisci la tua ricerca” scrivere la parola lumie + Invia Modulo

Our mailing address is:
Lumie di Sicilia
Via Cernaia 3
Firenze, FI 50129
Italy

Articoli correlati:

Share Button

Devi essere collegato per poter inserire un commento.